County of Milan, la linea di t-shirt di Marcelo Burlon

 Lea T, modella per Marcelo Burlon Si chiama County of Milan ed è il nuovo ambizioso progetto di Marcelo Burlon, creativo milanese di adozione, difficile da definire. Una linea di T-shirt bianche e nere dove tutta l’attenzione è rivolta alle stampe. Posizionate non al centro della maglia ma a cavallo delle spalle , a ridosso del colletto o a riempire la lunghezza del busto. Ricche di colori, queste stampe attingono ispirazione dai simboli e dai colori di culture diverse, come le Croci Mapuches della Patagonia, le piume degli uccelli tropicali ma anche da simboli esoterici o dalle immagini psichedeliche della cultura disco.

Le maglie come tela su cui impressionare il proprio essere, è questa l’idea alla base del progetto County of Milan. I simboli, tanto cari alla propria cultura e al proprio essere, emergono chiari e forti quando si sceglie una maglia.  Lea T e Marcelo Burlon E così, da queste stampe, riconosciamo il vissuto di Marcelo Burlon.

Fotografo, pr, designer d’arte contemporanea ma anche dj, Marcelo Burlon è originario della Patagonia. E’ stato il volto negli anni ’90 del marchio Nose, ha collaborato come promotore di eventi per personaggi famosi e per una serie di grandi marchi come Slam Jam, Nike, Adidas, Replay e Diesel. T-shirt Marcelo Burlon E’ stato editor in chief della rivista Rodeo Magazine, un progetto che gli ha permesso di far conoscere il suo talento attraverso la stampa, e ora, con l’aiuto del graphic designer Giorgio di Salvo, è diventato stilista. Per ora, il suo slancio creativo si è indirizzato alla t-shirt, capo semplice e funzionale, ma non è detto che le sorprese dell’eclettico Marcelo Burlon si fermino qui. Il lookbook del progetto vede oltre alla sua figura la partecipazione della modella Lea T.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here