Prima collezione di abbigliamento, borse e accessori Bugatti, presentata all’Accademia di Brera

Prima collezione di abbigliamento, borse e accessori Bugatti, presentata all’Accademia di Brera

Logo BugattiSerata in grande stile quella tenutasi ieri sera all’Accademia di Belle Arti in Brera a Milano con la presentazione del nuovo progetto firmato Bugatti. Il noto marchio automobilistico ha deciso infatti di lanciare la sua prima collezione di prodotti per il lifestyle proprio a Milano, all’interno di uno dei simboli dell’arte del capoluogo lombardo, l’Accademia di Brera. Non solo perché è il luogo degli studi del padre e del fratello di Ettore Bugatti, fondatore del marchio, ma anche perché l’arte, la tecnica e il design sono da sempre gli elementi a cui la Collezione borse e accessori Bugatti famiglia Bugatti ha guardato con particolare sensibilità.

“Arte, Forma e Tecnica”, questo il tema della serata che poi rappresenta il leit motiv di una collezione che comprende accessori, gioielli, orologi , abbigliamento per uomo e borse, tutte rigorosamente Made in Italy. La collezione, che sarà in vendita da gennaio 2014, è declinata in tre linee , la linea “EB” Ettore Bugatti, caratterizzata dal monogramma del fondatore e che si compone di prodotti sartoriali unici, e la linea “Extreme Performance”, contraddistinta dal marchio storico della casa,  il cosiddetto Macaron, più sportiva e realizzata con materiali tecnici. Infine la “Super Top” , la linea Tailor Made dedicata esclusivamente ai possessori di auto Bugatti e che permette  di abbinare all’auto una serie di accessori quali borse e valigie, in sintonia con i colori e i dettagli della vettura acquistata.

Il progetto Bugatti lifestyle prevede entro i prossimi 5 anni l’apertura di 35 monomarca nel mondo e l’apertura di uno showroom a Milano. Il marchio Bugatti nasce nel 1909 per opera dell’imprenditore milanese  Ettore Bugatti che fondò la casa automobilistica nella città di Molsheim, in Alsazia. Le auto Bugatti furono da subito molto apprezzate in quanto caratterizzate da linee arrotondate e un’accurata tecnologia che portò anche a di vincere il primo Grand Prix di Monaco. Nel 1998 la casa automobilistica è stata acquistata dalla Wolkswagen.

NESSUN COMMENTO

Scrivi un commento