Collezione 2014 Adidas Originals per Opening Ceremony ispirata al baseball e al...

Collezione 2014 Adidas Originals per Opening Ceremony ispirata al baseball e al taekwondo

Si rinnova per il quarto anno consecutivo la collaborazione tra Adidas Originals e Opening Ceremony, che si concretizza in una collezione pensata per Lui e Lei e che mixa assieme tutta la sportività del marchio Adidas e l’anticonformismo del marchio americano.

Collezione Adidas Originals per Opening Ceremony Tema d’ispirazione il baseball e il taekwondo, due sport diversissimi tra loro ma uniti dall’utilizzo di divise, tute e giacche che quindi possono essere facilmente reinventate. Nascono così le giacche in panno o le maglie in jersey per uomo, che ispirate all’universo sportivo da cui provengono si riattualizzano con stemmi, patch, bottoni smaltati e dettagli in stile college che vengono declinati in colori pastello come il rosa, il tortora e il giallo chiaro. Giacche in stile universitario con bordi rigati ma anche camicie, maxi abiti super attillati per Lei e soprattutto tanti motivi pois, ispirati ai calzini del taekwondo. La donna mixa articoli pienamente sportivi ad altri più femminili come le maglie taglio raglan con inserti di lacci e la gonna a tubino lunga che ricrea il motivo delle cuciture del guantone da baseball.

Adidas Originals per Opening Ceremony ispirata al baseball Nella collezione troviamo anche sneaker mitiche come il modello Stan Smith, e che ora si fanno alte e arricchite delle cuciture che ritroviamo sui guantoni da baseball. In collezione troviamo anche le mitiche Gazzelle, ora rinnovate in morbido suede. La collezione Adidas per Opening Ceremony ispirata al baseball arriverà nei negozi solo a fine gennaio, mentre quella che si ispira al taekwondo la si potrà trovare dal 15 marzo.

Opening Ceremony è un marchio nato nel 2002 a Manhattan e riunisce sotto il proprio nome designer affermati ma anche tanti giovani stilisti uniti da uno stile nuovo ed anticonformista e basato su diverse prospettive d’arte.

NESSUN COMMENTO

Scrivi un commento