UGG vuole conquistare il pubblico maschile

UGG vuole conquistare il pubblico maschile

 Stivali UGG boot

Tra i fenomeni degli ultimi anni, non possiamo non citare il marchio UGG Australia. Con i suoi stivali imbottiti di pelo, ha fatto esplodere nel mondo una vera e propria passione per i boot, che solo nell’anno scorso ha fruttato nelle casse di UGG Australia un giro d’affari pari a 800milioni di dollari.  Ora il marchio americano, acquisito nel 1995 dalla Deckers, vuole tentare di conquistare il pubblico maschile e per fare questo ha deciso di puntare su un’icona di stile e di sportivitività: Tom Brady, giocatore di football americano tre volte campione del Super Bowl.

 Tom Brady - UGG boots stivali Ammirato e conosciutissimo in patria, comparirà come testimonial nelle campagne video e stampa, mentre il resto del mondo lo vedrà solo come modello sul sito internet del brand. Con questa operazione di marketing il brand UGG  vuole avvicinarsi maggiormente all’universo maschile e modificare la sua immagine ancora collegata ai boot esclusivamente  femminili. Per farlo ,doveva necessariamente essere affiancata da un testimonial maschile riconoscibile e carico di stile e virilità e in grado di dare nuova energia ai prodotti per uomo. Prodotti per uomo che ora spaziano dal boot di lavoro a quello antipioggia, dal mocassino imbottito di pelo alle sneakers in pelle. Prodotti questi, di qualità e con riferimenti precisi al mondo tipicamente maschile, della caccia e della pesca.

1 COMMENTO

Scrivi un commento