Y-3 disegna la tuta e i boot per i voli Virgin Galactic

Y-3 disegna la tuta e i boot per i voli Virgin Galactic

È Y-3 il marchio scelto da Richard Branson per creare le tute dei piloti, degli astronauti e di tutto il team dello Spaceport America impegnato nel progetto Virgin Galactic, che prevede di portare nello spazio persone comuni per viaggi turistici.
Tuta Y-3 x Virgin Glactic
Rispetto alle classiche versioni di tute spaziali di colore bianco e di dimensioni ingombranti create dalla Nasa, la tuta firmata da Y-3 è sottile e di colore nero, e ricorda una muta da sub.

Realizzata su misura in Nomex sulla base alle dimensioni del pilota che la deve indossare, la tuta è studiata per garantire fluidità e libertà di movimenti. A tale scopo troviamo zone ad alta elasticità sotto le ascelle e dietro il ginocchio.

All’avanguardia il metodo di progettazione, realizzato attraverso un elaborato sistema in 3D. Molti gli inserti in pelle e di materiale sintetico sparsi, ma troviamo anche polsini in velcro e tasche insertate con lampo a vista in diversi punti della gamba. Sulla schiena una serie di ricami che simboleggiano l’evoluzione della compagnia, dai primi voli turistici a quelli spaziali.
Boot Y-3 x Virgin Galactic
Alla tuta si abbinano stivali stringati dall’aspetto futuristico alti sopra la caviglia. Realizzati in cuoio, gomma e Nomex Meta Aramid sono estremamente resistenti e ignifughi ma nello stesso funzionali, per garantire flessibilità in ogni tipo di attività.

La suola è dotata di un grip eccezionale grazie al Traxion, mentre il tacco è realizzato in Adiprene per assicurare comfort e assorbimento agli urti in una delle zone più sollecitate.

Ogni stivale è personalizzato dal ricamo del nome del pilota sul fianco esterno mentre le tre biande tipiche del marchio Adidas sono realizzate in materiale riflettente e sono poste a cavallo della caviglia.

In concomitanza con la tuta e il boot Y-3 x Virgin Galactic è stata presentata anche una giacca Y-3 Virgin Atlantic su misura e in versione limited edition per i primi passeggeri dei voli Virgin Galactic.

NESSUN COMMENTO

Scrivi un commento