Primo negozio Italia Independent a Milano, in via Montenapoleone

Primo negozio Italia Independent a Milano, in via Montenapoleone

Conuntdown apertura Italia Independent in via Montenapoleone Italia Independent è pronta a debuttare a Milano, con l’inaugurazione del primo flagship store milanese in programma per  il 14 novembre nel cuore di via Montenapoleone. Lo store milanese, che andrà ad occupare lo spazio di un ex negozio di costumi al civico 19, segue di pochi mesi l’apertura del monomarca di Palermo, facendo salire così a quota 7 il numero di negozi gestiti dal marchio che fa capo a Lapo Elkann.

Il rampollo di casa Agnelli ha deciso di lanciare una vetrina importante, come quella in via Montenapoleone, in vista di Expo 2015. Il negozio milanese, infatti, si preannuncia come una vetrina irrinunciabile ed in grado di rendere grande visibilità ad un prodotto italiano ricco di stile e qualità, che coniuga design, innovazione e tradizione. “Il marchio vuole crescere ed affermarsi e sarebbe bello, spiega Lapo Elkann, diventare nel tempo un’alternativa ad uno dei colossi dell’occhialeria mondiale come Ray-Ban“.

Occhiale da sole Italia Independent i-090 L’occhiale, infatti, per il marchio Italia Independent rappresenta il vero “core business” dell’azienda, che punta a realizzare esemplari con materiali sempre più glamour e innovativi come il floccato, che deriva dal mondo dell’auto. L’apertura in via Montenapoleone segue altri importanti passi come l’ingresso in Borsa e l’accordo raggiunto con la Nazionale Italiana di Rugby e Adidas, licenziataria dei prodotti a marchio Federazione Italiana Rugby. In base a questo accordo, sarà lanciata una linea ufficiale di occhiali da sole, la Unique Edition, dedicata agli Azzurri del rugby e che sarà realizzata sulla base del modello di punta I-090. L’occhiale, con frontale gommato , sarà nello stesso colore della maglia degli atleti italiani ma con aste di una tonalità più scura. Le aste, inoltre, saranno caratterizzate dalla speciale innovazione I-Thermic, che permetterà al superamento dei 26 gradi di scoprire una texture al di sotto della colorazione superficiale, in questo caso un tricolore che impreziosisce tutta la lunghezza dell’astina.

NESSUN COMMENTO

Scrivi un commento