Zalando apre a Milano il suo primo temporary shop

Zalando apre a Milano il suo primo temporary shop

 Logo Zalando Zalando, tra i più conosciuto dei siti e-commerce specializzato nella vendita online di scarpe, vestiti e accessori firmati, festeggia il suo secondo anno di attività con l’apertura a Milano del suo primo temporary shop, dal 9 al 14 aprile in occasione del Salone del Mobile, precisamente in via Vigevano angolo via Gorizia. Il pubblico femminile e non avrà l’occasione di toccare con mano un’ampia gamma di prodotti firmati tra quelli selezionati per la prossima primavera estate 2013. Sarà possibile acquistare capi e accessori Benetton, Cheap Monday, Donna Karan, Diesel, Guess, Marc Jacobs , Patrizia Pepe e molti altri. Apertura negozio Zalando Milano, Rossella Brescia

Il temporary store si rivolge a tutto il pubblico che già conosce il sito Zalando.it ma soprattutto a tutti quei potenziali clienti che invece non hanno mai avuto modo di conoscerlo. E così, all’interno dello store, come spiega Giuseppe Tamola, Country Manager Italia della piattaforma web, saranno allestite delle postazioni mobili dalle quali ogni cliente potrà provare l’acquisto online entrando direttamente in contatto con il mondo Zalando.

E’ questa una delle iniziative pensate per rendere più tangibile e concreto il sito che, attraverso una campagna pubblicitaria diffusa, è conosciuto da tantissimi potenziali clienti. Ora il compito è quello di andare oltre e di convincere i meno propensi all’acquisto online, che questo può essere facile, sicuro e divertente. La piattaforma Zalando nasce nel 2011 in Inghilterra, Italia e Svizzera; nel giro di un solo anno si aggiungono le aperture in Finlandia, Belgio, Spagna, Polonia, Danimarca e Svezia, arrivando a toccare un fatturato di circa 1 miliardo di euro.

Il negozio Zalando a Milano inaugurerà l’8 di aprile e rimarrà aperto da martedì 9 aprile a giovedì 11 aprile dalle 11 alle 14 e dalle 17 alle 22, mentre il weekend rimarrà aperto full time dalle 14 alle 22.

NESSUN COMMENTO

Scrivi un commento