Una sensibilità lineare, sfilata Céline PE 2012 Mode à Paris

Una sensibilità lineare, sfilata Céline PE 2012 Mode à Paris

Phoebe Philo disegna per Céline una donna elegante e dall’aria borghese. Questa primavera estate 2012 Céline è un trionfo di geometrie, ordine e dualità. A fine spettacolo la Philo ha descritto la sua collezione come: “It’s just very sculptural, very three-dimensional, we accentuated the bits that felt strong to accentuate, tried to create some new proportions.”

Un look moderno e nuovo sfila in passerella, giacche abbondanti sagomano con precisione il corpo fasciato da grandi cinture. L’eccesso è bandito, non ci sono stampe, decori o intarsi, la bellezza è data dal rigore, da una sensibilità lineare. L’abilità nel drappeggio o nell’utilizzo del peplo sono sbalorditive, gonne bicromo plissettate svolazzano leggere facendo intuire già il caldo estivo.

Una collezione ambiziosa che darà i suoi frutti, un’estetica avanguardista che ridisegnerà i confini della silhouette femminile. Un  grande applauso a Philo che è riuscita a coniugare perfettamente lo stile Céline sulle esigenze della contemporaneità. La pulizia, il rigore e la serietà comunicata dalle creazioni della designer riflettono perfettamente l’immagine di un brand che si caratterizza per la sua assoluta modernità.


photos/foto: Style.com

NESSUN COMMENTO

Scrivi un commento