Tribalismi urbani, sfilata Burberry Prorsum PE 2012 London Fashion Week

Tribalismi urbani, sfilata Burberry Prorsum PE 2012 London Fashion Week

Meticciata, allegra e colorata la donna disegnata da Christopher Bailey per Burberry Prorsum primavera estate 2012. Una donna colta e interessata alle cose del mondo, curiosa e attenta alle tendenze che non s’accontenta di vestire le creazioni degli stilisti, ma sa anche come renderle proprie attraverso la personalizzazione. Quindi Bailey si concede vestiti decorati con bordature in perline.

La collezione è ricca e varia: si passa da un abito in crepe color foglia a pieghe dalle linee anni Quaranta fino alla gonna con una stampa batik. Esotismi e urbanità s’incontrano sul corpo della donna, proiettare la propria vita e le proprie fantasie su ciò che s’indossa l’intento da raggiungere.  Bailey crea un mondo attraverso la fantasia e realizzando tale fantasia gli dona vera e propria vita. Una vita possibile da indossare incarnando il più profondo desiderio.

Un viaggio attraverso nuovi tribalismi, o riletture di quelle texture e trame che l’Africa ha tramandato. Bailey ha anche donato una nuova luce e nuova forma al parka capo emblematico del marchio che viene utilizzato per rompere il pregiudizio che un certo accento di sportività debba per forza rifiutare un’aurea d’eleganza.


photos/foto: Style.com

NESSUN COMMENTO

Scrivi un commento