L’erotismo dell’assenza, sfilata Antonio Berardi PE 2012 London Fashion Week

L’erotismo dell’assenza, sfilata Antonio Berardi PE 2012 London Fashion Week

Antonio Berardi crea capi fortemente caratteriali. Disegna forme austere, sicure e severe e magicamente le fonde con ricami dall’essenza romantica, ma che riescono a rimandare a un universo tecnologicamente avanzato. Abiti strutturati per una donna contemporanea, sinuosa e pericolosa. Un’ipotetica principessa di un futuro prossimo algida e sicura scende in passerella e apre la collezione primavera estate 2012 di Berardi.

Antonio Berardi ci rivela come un ossessione possa diventare un punto di forza, come nella vita ci sia spazio per diversi visioni dello stesso mondo e come queste possano provare a coesistere, corazze teconologiche e trasparenze formano nuove silhouette. La collezione è puntellata da picchi cromatici assoluti, arancioni lucidi compaiono affiancati da tenui rosa. L’innocenza del colore viene violata e tramutata in segno distintivo di potere.

I pantaloni skinny ricamati sotto un top di chiffon, gli abiti bustier avviluppano il corpo, i vistosi ricami sulle giacche e gli abiti dall’aria medievaleggiante compongono un pezzo alla volta questa sorprendente collezione ricca di mille volti fusi in una leggerezza che fa subito pensare al sesso degli angeli. Figure ricche di un erotismo dato dall’assenza d’impulso erotico. La ricchezza del ricamo e delle forme annienta la carica erotica e ne crea una nuova accesa dallo stupore.


photos/foto: Style.com

NESSUN COMMENTO

Scrivi un commento