Hublot presenta l’orologio Hublot Fusion Classic firmato da Jay Z

Hublot presenta l’orologio Hublot Fusion Classic firmato da Jay Z

Shawn Carter Jay ZDa sempre la musica rap si è accostata all’universo dei prodotti di lusso per ricavare da questi status symbol, valori di affermazione e successo. Questa volta però è un marchio del lusso che si accosta alla musica come fonte di ispirazione. Il marchio di alta orologeria svizzera Hublot ha infatti presentato qualche giorno fa a Miami un modello in edizione limita dell’ Hublot Fusion Classic realizzato in collaborazione con Shawn Carter, vero nome del famoso rapper americano Jay Z.

Icona di stile e di moda per milioni di fan, Shawn Carter è anche un collezionista di orologi, tanto da cantarne l’amore perfino in una canzone del 2011, “Otis”. La collezione Shawn Carter per Hublot conta due modelli, realizzati rispettivamente in ceramica nera e in oro giallo 18K; entrambi con il caratteristico quadrante Hublot da 45mm di dimensioni, sono di piccolo spessore grazie alla minima dimensione della carica manuale Hub1300, che mantiene il movimento per una riserva di carica di 90 ore con una resistenza all’impermeabilità di 50 mt. Corona impreziosita da viti posizionate agli indici pari, possiedono entrambi il cinturino in alligatore.Orologio Hublot Fusion Classic Jay Z Il quadrante scheletrato lascia trasparire infine parte degli ingranaggi visibili interamente dal fondello in cristallo. La collezione Shawn Carter per Hublot sarà disponibile a partire dal 20 novembre 2013 esclusivamente nella pop-up installazione di Shawn Carter di New York, da Barney’s e nelle principali boutique autorizzate Hublot.

Hublot è il marchio di orologeria di proprietà del gruppo LVMH, nato negli anni ’80 e con una profonda connotazione giovane, che ha da sempre scelto di sponsorizzare atleti e marchi ai massimi livello nello sport come Ferrari, Los Angeles Lakers e Juventus. Basata sin dall’inizio sui mercati di alta gamma europeo e americano, ha deciso di incrementare dall’anno scorso il mercato cinese.

NESSUN COMMENTO

Scrivi un commento