Imperial è pronta a lanciare la collezione bambino dalla stagione 2013-2014

Imperial è pronta a lanciare la collezione bambino dalla stagione 2013-2014

 Logo Imperial

Imperial, il marchio italiano di moda fast fashion, dalla stagione Autunno Inverno 2013-14 debutterà nel comparto bambino. In queste settimane, infatti, è stato siglato l’accordo che unisce il marchio Imperial ad Altana per la produzione e distribuzione a livello mondiale delle collezioni bambino. Un accordo di licenza della durata di cinque anni a favore di uno dei marchi italiani leader nella linea bambino: Altana. La vendita della linea bambino firmata Imperial avverrà sia in Italia che all’estero, sia online che offline, con una vasta offerta di articoli realizzati con qualità Made in Italy e ad un prezzo competitivo.

 Imperial collezione bambino La collezione si comporrà di total look pensati per bambini e bambine dai 6 ai 14 anni,  ricchi di felpe, t-shirt, pantaloni e gonne  dal taglio casual e comodo. Linea streetwear per lui firmata Imperial, mentre la linea bambina sarà etichettata Please.

Adriano Aere, Presidente del marchio Imperial, si dice molto soddisfatto dell’accordo siglato, in quanto la collaborazione con Altana suggerisce un ottimo sviluppo del marchio sia come diffusione  sia come ampliamento del segmento di mercato. Gli fa eco Barbara Donadon, amministratore delegato di Altana, che si dice pronta per questa nuova sfida. Anche perché l’expertise di Altana unita allo stile e al nome Imperial può sicuramente penetrare in un mercato con un prodotto altamente qualitativo.

Altana è un’azienda italiana fondata nel 1982 da Marina Salomon e che in pochi anni è diventata l’azienda italiana più importante nella produzione del segmento luxury bambino, gestendo direttamente tutta la linea produttiva. Ad oggi l’azienda conta licenze produttive e di distribuzione per Pinko, Jeckerson, Moschino Baby kid Teen, Manila Grace, Dondup e Bark. Inoltre, anche Gucci distribuisce due linee baby e junior prodotte da Altana, 100% made in Italy.

NESSUN COMMENTO

Scrivi un commento