Pitti 2011, i primi commenti sulle collezioni

Pitti 2011, i primi commenti sulle collezioni

Anche quest’anno si è concluso positivamente Pitti Bimbo, la vetrina più importante per la moda bimbo, andata in scena dal 23 al 25 giugno scorso, con 529 proposte per la stagione 2012. La moda bimbo del prossimo anno, possiamo dire che ricalcherà quella dei grandi, ovvero con il motivo marittimo del  rigato sviluppato più o meno da tutti i brand e con le fantasie del mare, della spiaggia e del deserto in alternativa. I colori saranno vivaci e spicca su tutti il rosso, il lilla, il fucsia e l’immancabile blu.

Il tema marittimo è su tutti sviluppato da Miss BluMarine e da Gucci, che utilizzano gli elementi classici dei marinai come fiocchi , bussole , nodi e delle ancore, rendendole delle stampe o dei ricami. Per Gucci, è Frida Giannini a disegnare la collezione, che copre i bimbi dai 0 ai 12 anni. Il logo è una G intrecciata con un’ancora e personalizza borse, maglie, felpe e scarpe. Monnalisa invece cavalca l’onda dei colori delle località esotiche  africane con tutte le variante del marrone.

Nella moda bimbo troviamo anche le proposte di guru della moda come Marc Jacobs che disegna una collezione di ispirazione anni ’70: felpe  e t shirt sviluppano l’icona del gelato e si colorano dei colori fragola, limone e vaniglia. Fendi risulta essere la più sobria delle proposte per la primavera estate 2012 con una collezione dai toni bianchi, beige e panna. Al contrario la più bizzarra risulta essere quella di Agatha Ruiz de la Prada che non risparmia nessun colore nella sua collezione e che ridisegna gli elementi del sole delle nuvole e dei fiori in maniera davvero unica. La più chic sembra essere la proposta di Miss Grant, che utilizza plisset, pizzi e ricami. Aggiunge fili di perle alle stampe e impreziosisce ogni articolo anche quello più semplice della t shirt bianca facendola diventare couture.

 

NESSUN COMMENTO

Scrivi un commento